ODV

DONNEINCASINATE ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO

l’Organizzazione nasce nel 2015, grazie alla ‘visione’ di 4 donne e 1 uomo (che tiene i conti in ordine…!), per:
– dare a tutte le donne un’opportunità in più;
– offrire un aiuto concreto alle donne con doppia carriera casa-lavoro;
– dare anche alle fasce più bisognose della popolazione quei servizi che spesso sono riservati solo a chi se li può permettere;
– offrire supporto psicologico a costi contenuti, con professioniste esperte e attente alla questione di genere;
– promuovere la salute e il benessere femminile.
I soci fondatori sono: Elisa Messina (presidente), Viviana Bongiorno, Ofelia Piras (consiglio direttivo), Elena Assenzio, Mattia Maretto (vicepresidente). La sede legale è sita in Via Guizza 97 – 35100 Padova.
La sede operativa è temporaneamente sita in Via Pierobon 18/a, presso Ortiamo, fino al 30 settembre 2015.
Scarica l’Atto Costitutivo.
Scarica lo Statuto.
Scrivici: info@donneincasinate.it

 

I PROGETTI DELL’ODV
1. ORTIAMO
foto 2 (5)ORTIAMO è un incubatore d’impresa al femminile: un appezzamento di 200 metri quadri destinato alla coltivazione di ortaggi, sito in Via Pierobon nel quartiere Arcella di Padova (zona San Carlo). Il progetto è nato grazie alla sinergia di realtà pubbliche  e private, ed è gestito con la formula del MICROCREDITO alla Yunus (Premio Nobel per la Pace 2006). A fronte di un investimento iniziale, da parte dell’Associazione, le famiglie destinatarie del progetto, hanno il compito di lavorare la terra e portare l’orto a produzione entro fine estate, per ripagare l’investimento iniziale e tenere per sè i ricavi. Come Yunus in Bangladesh, il contratto di lavoro è intestato alla donna, considerata anello chiave per lo sviluppo del benessere del nucleo familiare. L’idea di fondo è quella di considerare anche il più povero, non come una persona senza capacità, ma come una persona che ha minori opportunità. Come in oriente, e ancor di più in occidente, l’accesso al credito, per realizzare un’attività in proprio, per la maggior parte delle persone, può essere raro come una chimera. Spesso si dimentica che ciò di cui ha bisogno una persona è “semplicemente” UN’OPPORTUNITA’.
matrice_quadro_logico_ortiamo_2015

 

2. SPAZIO DI ASSITENZA POST-PARTUM
supporto telefonico post partumDonneincasinate, in collaborazione con la professionista Dr.ssa Corinne Badalusi e Caritas attraverso la Parrocchia di SS Trinità in quartiere Arcella, sta progettando l’apertura di uno spazio gratuito dedicato alle neo-mamme.
Il recente Rapporto di Save The Children 2015 (se non riesci a scaricarlo richiedilo a info@donneincasinate.it)  attraverso un’esplorazione sul territorio nazionale, mette in luce come le neo mamme in Italia, dopo il parto, siano spesso lasciate a se stesse, con pochi servizi di prossimità adatti alle loro esigenze, in una fase tanto delicata come quella del puerperio. La depressione post-partum è un male subdolo ma potente, che attraversa la nostra società più pesantemente di un tempo. Mutamenti storico sociali hanno profondamente trasformato il modo in cui le persone stanno insieme oggi. Abbiamo assistito ad un declino assoluto della contrapposizione permesso/vietato, sulla quale si fondava una società orientata alla disciplina che imponeva un automatismo di comportamenti. Oggi siamo passati ad una società fondata su responsabilità e iniziativa, e siamo spinti ad una forte intraprendenza sia fisica che mentale. Anche il disagio mentale, ha un andamento storico, e da questo punto di vista la depressione è illuminante sul cambiamento del nostro tempo. Il depresso è una persona ‘in panne’. La depressione esprime l’impossibilità di vivere con il linguaggio della tristezza, dell’astenia e di quello che gli psichiatri chiamano ‘rallentamento/arresto psicomotorio’: altro non è che l’impossibilità di dare il via all’azione. Il problema oggi è tutto centrato sulla NECESSITA’ DI RIUSCITA, sulla necessità DELL’AZIONE. E le donne ne pagano il prezzo più alto, perché l’impegno richiesto loro è doppio: a casa e al lavoro.
Il progetto nasce dall’esperienza e dalle risorse attivate da Donneincasinate attraverso il Servizio HAPPY MAMI.
Per realizzare questo progetto abbiamo partecipato al Bando del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, del quale si attende pubblicazione della graduatoria.
Per info: Dr.ssa Corinne Badalusi; email: corinne_badalusi@libero.it

Leave a Reply