IL CALCIO E’ DONNA!

13256356_10209601570939321_8439316319000480412_nChi ha detto che il calcio è uno sport da maschi probabilmente non aveva ancora sentito parlare di lei: Elisabet Spina, 33enne, ex giocatrice di serie A, responsabile del Centro Giovanile Milan di Capezzano ed ora, anche allenatrice.
Non una qualunque però. Elisabet infatti, già laureata in Scienze Motorie, è la prima allenatrice abilitata con il massimo dei voti al corso Uefa A che le consente di guidare squadre giovanili, prime squadre e Lega Pro.
Una donna che non solo ha scelto il calcio come sport, ma che l’ha fatto diventare un vero e proprio lavoro o meglio, come lei stessa lo definisce “una sfida”.
Strano eh? Queste donne ultimamente non sognano più una cucina pulita, un dolce fumante appena sfornato o di essere (solo) delle brave mamme o mogli.
Elisabet, come molte altre, è l’incarnazione di ciò che noi tutte dovremmo aspirare a diventare. Una ragazza, una donna, che ha scelto di inseguire i propri sogni, trasformandoli di giorno in giorno in obiettivi e poi in traguardi, scavalcando presunzioni, meschinità e falsi preconcetti.
“Se tutti siamo chiamati a dimostrare le competenze, a noi è richiesto sempre un po’ di più.” Queste le parole della neo allenatrice che comunque non demorde e continua dicendo: “La mia più grande soddisfazione è far cambiare idea ai maschi.”
Ed è proprio un cambiamento quello in cui speriamo perché rimanere spettatrici di una vita che ci passa di fianco, oggi, non ci basta più.
Oggi scaliamo montagne, siamo in corsa per la presidenza alla Casa Bianca, muoviamo capitali, battiamo record Olimpici e guardiamo il mondo con i nostri stessi occhi, senza alcun bisogno di qualcuno che ci paghi le bollette, ci faccia sentire utile, amata, necessaria. Oggi, siamo fiere.
La verità è che se non ci siamo intimorite nemmeno di fronte alla vastità dello spazio (il cui principale pericolo era l’assenza di Zara, non di certo d’ossigeno come si dice) allora non so cosa ci possa fermare.
Di sicuro non potrà mai farlo un campetto d’erba ed Elisabet questo deve averlo capito subito, perché battere il nemico è grandioso, farlo a casa sua è memorabile.
Se una donna non solo capisce cos’è il “fuori gioco”, ma è anche in grado di spiegarlo ad altri, allora maschi iniziate a tremare, perché state perdendo la più grande delle partite: quella per la vostra virilità!

 

Leave a Reply